19 novembre 2004

Sono stanco e ho sonno sonno sonno. Ho provato a trovare un vecchio mp3 di Adrian Belew, la I have a dream acustica , splendida, che poi è diventata la coda di larks' tongues in aspic part4, ma sulla rete non c'è più traccia di questo brano... almeno sembra.
Pare che Vittoria, la nostra cantante , ci abbia abbandonato. Dunque ricomincia la faticosa ricerca di un elemento abbastanza folle e contemporaneamente abbastanza serio per aggregarsi alla banda. Speremmu ben. Ieri ho accattato un interessante vinile di musiche indiane prodotto da george harrison, di cui oggi la mia precoce demenza senile mi annebbia il nome :-(
Comunque tra cd, i pod, vinili e compagnia bella ho ascoltato un bel po' di materiale interessante questa settimana, anche se per me talora la novità è nel riscoprire ciò che ho dimenticato.
Vado a dormire ...

08 novembre 2004

questa settimana girano principalmente sullo stereo (settimana molto “muffosa”, direi):
crosby, stills , nash & young – 4 way street
gong – you
area – arbeit macht frei, maledetti, 1978 – gli dei se ne vanno, gli arrabbiati restano (ascoltare obbligatoriamente l'acrostico in memoria di laio!)
black sabbath – sabbath bloody sabbath (niente male, ma i dischi di esordio, più grezzi, sono forse anche più vitali)
king crimson – islands (capolavoro, anzi capolavorissimo), thrak, lizard
genesis – foxtrot (sempre bello)

sul comodino : voltaire - candido
nonchè in visione (casalinga): tutto quello che avreste voluto sapere sul sesso.... ,bowling for columbine ,lost in translation. [direi che vanno visti tutti e tre, magari non obbligatoriamente]