27 dicembre 2010

code

78 persone davanti a me, non resta che percorrere un paio di chilometri sotto la fredda pioggerella di dicembre e cercare un altro ufficio; e scopro che attendere significa ritrovare tempo per leggere e pensare, e, in fondo, anche per compiere piccoli gesti inutili e smaccatamente nerd, come scrivere sul blog. Ecco il mio turno, e l'impiegato con gelida efficienza: "ah, non ha compilato i moduli?" ... eh, no, stavo recuperando il mio tempo. Ehm
Published with Blogger-droid v1.6.5

19 dicembre 2010

recensioni buoniste

Cui prodest? Che senso ha accendere la radio alla domenica mattina ed udire sperticati elogi alla volta di un film che, si può già intuire, capolavoro non sarà. Perché tali tripudi di buonismo mollichiano? Il giornalismo diventa spot, e l'espressione "un film da vedere assolutamente " viene immediatamente disinnescata, e l'assoluto diventa relativo.
Published with Blogger-droid v1.6.5

06 dicembre 2010

Hosianna Mantra

Meravigliosa musica senza tempo, pop eterno, musica classica moderna (contemporanea?), eterea, semplice ma elevata. Fondamentale.

02 dicembre 2010

slicethepie

Sto seguendo da qualche giorno il sito slicethepie. E' basato su un concetto piuttosto democratico di musica, permette la votazione di brani senza conoscerne titolo e autore e in base alle votazioni più alte vengono scelte le proposte migliori. A sua volta, il votante riceve una valutazione che varia a seconda di quanto si discosta dalla media già assegnata al brano.
Inutile dire che ho letto qualunque cosa riguardo ai brani dei fungus, dalle critiche più ovvie alle idee più inattese. Il panorama del recensore medio è piuttosto sconfortante, a parte gli ovvi e immancabili difetti che si possono imputare alle nostre canzoni, leggo critiche assolutamente spiazzanti. A breve le riporterò!

10 novembre 2010

fungus LIVE 13 novembre 2010, checkmate, via trebisonda, genova

l'ultima data prima di chiudersi in studio a registrare quello che sarà l'ennesimo incommensurabile capolavoro (ma questa sarà un'altra storia)
nel caldo e accogliente locale di Genova sentirete folk, psichedelia, tempi dispari, ballate, venature QUASI funk e molta musica, tutto nell'inesauribile vena seventies che permea immancabilmente il quintetto marziano-genovese.
Puoi forse sfuggire al fascino che l'alchemico quintetto promana a dismisura? (è una domanda retorica, non attendiamo la risposta).
Orsù dunque! Vinci la ritrosia e la diffidenza, e abbandona cuore ed orecchie alle nostre suadenti seduzioni!
fungus ti attende

http://www.fungus-project.net


29 ottobre 2010

Recensioni

Non accetto le critiche, e me ne rendo conto!
Ma perché, in ogni recensione che leggo di miei lavori, si palesa una continua, spasmodica, ricerca del difetto?
Non potete abbandonarvi alla musica in totale acriticità, almeno una volta nella vita?

18 ottobre 2010

Concerto andato semideserto, venerdì scorso. Eppure non abbiamo suonato niente male, credo tuttavia che il mondo non sia ancora pronto (versione evolutiva della volpe e l'uva).

01 ottobre 2010

La Passione

Visto ieri sera. Tra la commedia italiana anni '00 e il sundance festival, molti personaggi che potrebbero funzionare bene vengono troncati sul nascere; il regista in crisi ricorda il ladro di orchidee, ma Mazzacurati deve essersi scordato la lezione del film: è il finale che dà il senso al film.

12 maggio 2010

Better Than Jesus su Bandcamp

Ora potete anche ascoltare...<a href="http://betterthanjesus.bandcamp.com/album/better-than-jesus">Share Your Suicide by fungus</a>

23 aprile 2010

zerothehero solo live


regalino ai lettori del blog.
(mia performance al taxi driver store, per il record store day, sabato scorso)

14 aprile 2010

Better than Jesus

Non è ancora giunto il giorno della release ufficiale, ma il secondo LP Fungus è in mano mia da stasera! Chi lo vuole... faccia un fischio! ;-)

24 marzo 2010

Mac Journal

Questa è solo una prova di pubblicazione via Mac Journal. Spero funzioni ;-)

Genova Urla!

Torna fungus, il 24 aprile al Buridda (GE)
e con una grossa sorpresa.

(puoi mancare?)

15 marzo 2010

Cambio corde e PP

Da quanto tempo non cambiavo le corde del mio musicman? Secoli, sembravano! Nel frattempo ho dato gli ultimi ritocchi alla PraticaPedaliera, a breve le foto e la "scheda tecnica". Il VT Bass è un pedalino eccellente, più volte l'ho usato come unico effetto e dona molto carattere alle esecuzioni, dà "growl" e cattiveria e distorsioni che non impastano eccessivamente. E' molto preciso nei comandi, i potenziometri sono di qualità, e lascia un attacco molto buono (toglierlo al musicman è un delitto).

08 marzo 2010

Jack Johnson - sleep through the static

Disco molto carino, pezzi semplici, andamento spesso in levare. Merita un ascolto, specie nelle giornate di sole. Jack Johnson è un surfista, e si sente. [tre stelle]

07 marzo 2010

Kansas - Leftoverture

Per quanto gli americani siano troppo sopra le righe e certi refrain siano troppo "radiofonici", questo è un gran bel disco, ricco di idee e particolarmente fresco. Carry on... è un capolavoro! [quattro stelle]

02 marzo 2010

Autoreferenzialità

Sentito a domenica in: "è giusto che sia il televoto a decidere il vincitore di Sanremo? Via al televoto!". Autoreferenzialità al cubo!
Prossimamente mi auguro che si chiedano se è giusto picchiare i presentatori.

23 febbraio 2010

The Enid

Un'iniziativa curiosa e lodevole: The Enid, band storica degli anni 70/80, mettono a disposizione sul loro sito ufficiale l'intera discografia, in formato FLAC, gratuitamente scaricabile. Ne sto approfittando...

16 febbraio 2010

Pesto

La cucina può riservare delle soddisfazioni che vanno oltre il trito sviluppo della catena alimentare. (insomma, se ti fermi un attimo a pensare che tutto ciò che mangi diventerà un escremento il piacere della gola diventa già più difficile, ma passiamo oltre).

Una delle ricette che mi soddisfa maggiormente è quella del pesto, tipico prodotto genovese spesso alterato per tristi esigenze industriali.
Io l'ho preparato così e quindi tu che leggi lo preparerai così: prendi le foglioline di basilico (di Prà!), staccandole una alla volta dai mazzetti (ne ho usati due) e mettendole nel lavandino pieno d'acqua, dove le laverai con una delicatezza quasi mistica.
Subito dopo munisciti di  uno spicchio d'aglio e pestalo nel mortaio con l'apposito pestello (ebbene sì, li possiedo).


Poi, i pinoli (una manciata, circa 50 g ma le mie dosi sono puramente indicative, anzi probabilmente sbagliate, non ditemi che non vi avevo avvertito!)

A questo punto, procedi con la noiosissima asciugatura delle foglioline di basilico: io ho usato una vaschetta per lavare l'insalata per scolarle, e poi qualche foglio di scottex con cui le ho tamponate.

Ora il momento che dà maggiore soddisfazione: metti le foglioline nel mortaio insieme a sale grosso (quanto? mettine poco e assaggia ogni tanto, a questo punto deve rimanere ancora un po' insipido) e pestale con movimento circolare del pestello contro le pareti. Il mortaio ha dei braccini che servono a farlo ruotare, in modo da pestare più uniformemente.


Il risultato dovrebbe essere abbastanza uniforme e non troppo filamentoso.

E anche non troppo saporito, perché a questo punto dovrai aggiungere una miscela di formaggi:
 80% di parmigiano e 20% di pecorina. No, niente ricotta, quella si mette per fare volume e guadagnare sulla vendita, ma questo pesto è per uso personale!


Alla fine... olio extravergine di oliva, buono. Per la conservazione, il pesto dovrebbe essere coperto dall'olio.
E per il consumo, ne basta poco più di un cucchiaino a testa: è molto saporito, occhio!

15 febbraio 2010

Una scoperta

Postumo, come al solito, scopro questo artista. The Shaming of the True è un disco prog interessante; anche se le sonorità di oltre oceano non mi hanno mai fatto impazzire, le idee sono molte e la maggior parte sembrano buone, la voce è bella, il concept è un po' autoreferenziale, ma almeno sincero.

10 febbraio 2010

cover? rivisitazioni?

Peter Gabriel, i Flaming Lips, addirittura Laura Pausini: le cover sono un'ultima spiaggia per chi ha perduto l'ispirazione o un tributo necessario ad artisti e opere che comunque influenzano il presente? Il tributo, anche inconsciamente, si paga: chiunque produca arte (ammesso che il pop e il rock siano arte...) filtra le proprie esperienze e le estrinseca. E l'arte fruita spesso traspare in quella prodotta, con più o meno filtri personali, in citazioni, rimandi, talora plagi, anche se spesso inconsapevoli. Ma dopo anni di carriera, affiora probabilmente la sensazione di avere dato fondo alla creatività, affiora il dubbio che forse sia rimasto il mestiere, e allora ecco l'idea di sospendere la scritura, e arrangiare.
E mi rimane il dubbio che sia solo l'arrangiamento la vera cifra stilistica del pop-rock.

08 febbraio 2010

Fama e Privacy

Lo scotto da pagare quando si è noti è la perdita della privacy; con l'avvento dei social network, molti vivono nell'illusione che la corrispondenza sia biunivoca.

06 febbraio 2010

The flaming lips

Li sto scoprendo solo ora, mi sembrano rozzi ma con una carica di vitalità e sprazzi di inventiva notevoli. Embryonic sará l'ascolto di domattina.

05 febbraio 2010

Il titolo del blog

Nessuno legge questo blog, pare ormai assodato. Quindi cambiarne il titolo non dovrebbe avere effetti apprezzabili.

03 febbraio 2010

Morgan

Posso dirlo? Lo dico, a me Morgan piace, è un mesteriante molto più che onesto, è un bassista discreto e inventivo, ha scritto belle canzoni, ne sa il giusto di musica e ha dichiarato che Wetton è il suo bassista preferito. E non ha smentito quest'ultima dichiarazione. La coca? Chiunque abbia visto x-factor una sola volta avrà avuto dei dubbi solo sulla modalità d'assunzione: ora sappiamo che se la fuma.
Gli auguro l'esclusione da sanremo, a favore del Marco "no alla droga" Carta di turno.
D'altra parte, di cattivi maestri ce ne sono stati abbastanza. Ma leggetevi infinite jest.

02 febbraio 2010

Decreto internettiano?

L'ennesima bolla di sapone? O si torna alle censure?

31 gennaio 2010

Loop

Sto progettando di decostruire le registrazioni fungus per un de-mix completamente incoerente. (sappiatelo).

29 gennaio 2010

sempre l'iPad

Mi sembra che l'oggettino abbia sollevato una notevole "hype"; che sia riuscito o meno, sta ottenendo una pubblicità pazzesca grazie ai passaparola incontrolati della rete, ai blog, al carisma rivitalizzato di Jobs, al design perfetto. Quindi, non credo sarà un insuccesso, almeno commercialmente.

27 gennaio 2010

iPad

La Apple sta tramando; oggi potrebbe uscire un ghiottissimo, coloratissimo tablet pc. Cerco di trattenermi dall'acquisto inconsulto.

24 gennaio 2010

Treno

Sono sull'intercity che parte da Roma alle 18.10, il rumore e le vibrazioni sono quasi insostenibili, un trapano che entra nell'osso sfenoide. Difficile parlare o concentrarsi, stando in questa specie di frullatore. Leggo rollingstone: ammiro la sua impeccabile confezione e in un certo senso il suo "vivere nel presente", bere and now, o hic et nunc. Non riesco a non provare un moto di antipatia per il Signor Bikkembergs, quello delle scarpe, che palesa in un'intervista la sua adorazione per il mito della forma fisica; sostiene il tramonto di sesso drog e rock n' roll a favore del corpo sportivo. Forse mi da fastidio anche perché so benissimo che non mi farebbe male praticare qualche sport. Ma rollingstone dovrebbe difendere il rock n' roll, perbacco!
E poi le classifiche: che senso ha sapere quali siano i migliori dischi del decennio? Tra l'altro, gli anni 00 sono finiti e ho come l'impressione di non esserci mai entrato del tutto. Preferisco ancora leggere un'intervista a Wyatt che una a Bikkembergs.
Il treno continua a vibrare.

11 gennaio 2010

Solo

Ieri sera il primo concerto solista del progetto zero.the.hero. Naturalmente, al checkmate, l'unico locale abbastanza folle (e innamorato dei fungus) da ospitarmi in una situazione del genere.
E' stato divertente e stimolante, anche se l'"ansia da prestazione" mi ha praticamente impedito di sollevare lo sguardo dagli strumenti (basso + stick) e dalla pedaliera durante l'esecuzione!

04 gennaio 2010

Ascolti

Alcuni ascolti (validi & consigliati)
Yes - time and a word, tormato, relayer (approfittando dei nice price)
Soft Machine - Seven
Radiohead - in rainbows
Porcupine Tree - The incident (come tutti i PT, è arduo comprendere quanto sia forma e quanto sostanza... e quanto floyd)
Genesis - foxtrot (rimasterizzato spettacolarmente)
Area - crac! (imprescindibile)
Jeff Buckley - Grace (ormai sono convinto che si tratti di capolavoro, ma quanto gioca il fascino del personaggio?)
Tim Buckley - Goodbye and hello (brani melodici, voce splendida, e phantasmagoria in two!)