25 marzo 2017

I know what I like

Facebook e Google funzionano con sofisticati algoritmi che conoscono le nostre preferenze e le affidano giorno dopo giorno. Progressivamente, le pubblicità, le ricerche, i post che vediamo per primi vengono indirizzati sulla base dei nostri gusti. Ma così facendo perdiamo gradualmente quella dose di imprevedibilità e quei gradi di libertà che consentono l’evoluzione. 
“I know what I like and I like what I know “, e addio sorprese.

Nessun commento: